Dermatologia plastica: bellezza e salute

Redazione 15 ottobre 2011 0

CONGRESSO DELLA SOCIETA’ INTERNAZIONALE DI DERMATOLOGIA PLASTICA RIGENERATIVA (ISPLAD)

29 ottobre, Genova, Sheraton Hotel
30 ottobre, Istituto Biomedical

Presidente: Dr.ssa Marina Romagnoli, Dermatologo a Genova

 

Una full immersione tra esperti del settore: tra le personalità che interverranno, cattedratici delle cliniche dermatologiche di Genova, Napoli, Milano (Prof.ssa  A. Parodi, Prof. P.Monfrecola, Prof.ssa L.Brambilla) e il Presidente di AMAMI  (Associazione Medici Ingiustamente Accusati di Malpractice), Prof.Maurizio  Maggiorotti.

Questi i principali temi che verranno trattati durante l’evento.

FOTOPROTEZIONE
E’ importante e deve essere mirata in base non solo al fototipo, ma anche alla patologia. Nuovi indumenti foto protettivi, nuove molecole che aiutano a riparare i danni foto indotti nella prevenzione dei tumori della pelle.

ISPLAD-AMAMI
La ricetta per ridonare serenità rapporto tra medico e paziente, tra le tante difficoltà che incontra la DERMATOLOGIA PLASTICA. L’obbligatorietà di mostrare al paziente la polizza assicurativa, il consenso informato col quale il paziente ha diritto di conoscere benefici, rischi ed alternative alle terapie proposte.

Le terapie off label in DERMATOLOGIA PLASTICA
Quando un trattamento viene usato al di fuori delle indicazioni ministeriali perchè il medico non ha altra valida alternativa e la letteratura scientifica internazionale avvalla con studi rigorosi la metodica. E’ il caso del botulino usato per le rughe da contrazione muscolare,dette anche mimiche, della fronte e dell’area perioculare.

VERO e FALSO su tutte le tecniche non invasive di RIMODELLAMENTO CORPOREO (in risposta al decreto francese dell’11 aprile 2011 (peraltro abrogato)
Una rivisitazione della letteratura internazionale piu’ recente promuove la RADIOFREQUENZA MONOPOLARE e la CARBOSSITERAPIA, prevalentemente per RASSODARE le aree rilassate (addome, glutei, cosce, braccia); la nuova CRIOLIPOLISI, metodica che prevede una unica seduta ambulatoriale “no pain no down time ”  di circa 40’ per ridurre la massa adiposa di addome e fianchi gradualmente nei tre mesi successivi; le TECNICHE DI LASERLIPOLISI MEDICALE per controllare la “cellulite” riducendo  la ritenzione di liquidi e favorendo la riduzione volumetrica delle cellule adipose.

Importantissimo, sottolinea la dr.ssa Romagnoli, è che queste metodiche vengano prescritte e controllate dallo specialista nell’ambito di un programma “salute-benessere” completo, che preveda un regime alimentare corretto, un’integrazione mirata (possibile con l’esecuzione del PROFILO LIPIDOMICO) e adeguata attività fisica.

(a cura della dr.ssa Marina Romagnoli, inforomagnolimarina@gmail.com)

Scarica il Programma Scientifico dell’evento

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.