Diclofenac sottocute: dire addio al dolore acuto è più facile

Redazione 26 maggio 2014 0

Dolore acuto? La nuova formula di Diclofenac sottocute è la risposta pratica ed efficace per combattere diverse malattie infiammatorie: dall’artrite reumatoide e lombalgia a dolori post-operatori di natura ortopedica e odontoiatrica.

Che cos è Diclofenac?
Si tratta di un antidolorifico diffuso e ampiamente prescritto, disponibile in numerose varianti: cerotti, pomate, compresse e fiale per iniezione intramuscolo. Ma non è tutto. Da oggi infatti è presente sul mercato Diclofenac per somministrazione sottocutanea, una soluzione immediata e innovativa ma soprattutto personalizzata per dire addio al dolore acuto.

Diclofenac sottocutaneo. Ecco le novità.
In linea con l’Agenzia Europea dei Medicinali che raccomanda una bassa dose dei FANS (anti infiammatori non steroidei) in grado di garantire efficacia, Diclofenac è disponibile per la prima volta nei dosaggi da 25 e 50 mg, inferiori rispetto alla versione tradizionale da 75mg. Una nuova formula unisce diclofenac alle beta-ciclodestrine. Ma l’innovazione non riguarda solo i dosaggi. Grazie alla versione in siringa pre-riempita con un ago per sottocute, simile a quello usato nella vaccinazione dei bambini, anche il dolore sarà ridotto assicurando allo stesso tempo una maggiore sicurezza nel trattamento: la ridotta dimensione dell’ago impedisce infatti eventuali danni a tessuti e nervi. La praticità dell’autosomministrazione si unisce così alla rapidità d’azione, tipica di una somministrazione iniettiva. Inoltre, come evidenziato dal Prof. Diego Fornasari, Professore di Farmacologia all’Università degli Studi di Milano, la comodità della nuova versione del farmaco permette di fare a meno dell’assunzione della compressa che, sebbene pratica, svolge un’azione meno rapida e può provocare una gastrolesività da contatto.

Una facile somministrazione per un’ampia gamma di dolori.
Diclofenac sottocutaneo è indicato per un vasto numero di tipologie di dolore. In particolare è consigliato per chi soffre di mal di schiena, artrosi, coliche renali, artrite reumatoide, attacchi acuti di gotta, dolori da traumi o fratture e dolore nel post-operatorio.  Come ha sottolineato il Dott. Pierangelo Lora Aprile, Responsabile area Dolore della Società Italiana di Medicina Generale, la possibilità di somministrare un farmaco per via sottocutanea già pronto in siringa pre-riempita risolve il problema diffuso di trovare qualcuno in grado di fare punture.

La letteratura assicura l’efficacia di Diclofenc sottocutaneo.
Le ricerche e gli studi fatti sulla nuova formulazione evidenziano la validità del farmaco. Secondo una ricerca pubblicata su International Journal of Clinical Pharmacology and Therapeutics, la formulazione intramuscolare ha la stessa efficacia della dose da 75 mg. Inoltre, un altro studio effettuato a seguito di un intervento odontoiatrico, si trattava dell’estrazione di un molare, ha confermato l’efficacia del farmaco nell’alleviare il dolore acuto e l’assenza di differenze tra i diversi dosaggi.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.