I benefici della danza

Redazione 4 gennaio 2013 0

20/12/2008

Negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede i balli di origine latinoamericana. Questi non sono solo un piacevole passatempo, ma sono molto utili per tutto l’organismo; la danza, infatti, ha molte potenzialità terapeutiche, che si sono sviluppate nelle differenti forme di “danza-terapia”

La danza è un importante strumento di espressione globale della persona. La sua capacità di sostenere il benessere era già nota in molte popolazioni primitive che attraverso i balli tradizionali mimavano i propri stati affettivi individuali o di gruppo. L’uso delle potenzialità terapeutiche della danza in una forma più sistematica risale a tempi più recenti in cui si sono sviluppate diverse forme di “danza-terapia” che comprendono metodi che utilizzano il movimento del corpo, in modi più o meno strutturati e in relazione ad obiettivi diversi. All’interno delle varie tipologie di “movimento-terapie” sono compresi pertanto differenti approcci, tutti accomunati dal riconoscimento del rapporto che unisce mente e corpo.
Ballare è, quindi, diventato un’alternativa efficace e divertente alla palestra.
Il movimento fisico riesce infatti più facile e divertente, se a far da contorno e a scandire il ritmo, è la musica. In nome della ‘forma fisica’ si attinge alle tradizioni di tutto il mondo che forniscono numerosi esempi di ginnastica-danza; è ad esempio il caso della capoeira brasiliana, così diffusa negli ultimi anni anche da noi, che allude, mimando colpi, finte e parate, ad un combattimento senza altre armi se non il corpo.
A farla da padrona – sia nelle palestre sia nei corsi – sono comunque i balli latino-americani (merengue, salsa, bachata, samba ecc.) che con i loro movimenti permettono di migliorare il tono muscolare generale, di tonificare i glutei e gli addominali, di snellire gli arti inferiori e di donare elasticità della schiena.
Tango, liscio, valzer, balli sudamericani e africani diventano così lo strumento per star meglio, la scusa per occuparsi di se stesse lontani dalla ripetitività degli attrezzi e dall’umidità della piscina.

Anche la più seducente danza del ventre ha un effetto benefico; con i movimenti rotatori, dolci e continui del bacino, consente alle vertebre un benefico movimento e una distensione verso l’alto. Gli arti, sia quelli superiori sia quelli inferiori, si muovono anch’essi in modo uniforme e sintonico, consentendo un buon utilizzo anche della muscolatura dei glutei. Infine la rotazione del capo da entrambi i lati consente di restituire benessere a chi è afflitto da dolori cervicali.
Inoltre, il ballo è un’attività ideale a tutte le età e per entrambi i sessi.
I benefici fisici che si ottengono grazie al ballo sono molti; – aiuta a bruciare calorie;
– modella e rende armonico il corpo intero;
– aumenta la coordinazione e aiuta ad acquisire armonia e scioltezza.
– aumenta l’elasticità delle articolazioni;
– aiuta a prender coscienza del proprio corpo e a muoversi con maggior scioltezza, mantenendo una postura corretta.
Un ultimo beneficio è dato dal fatto che la danza esercita la memoria in modo estremamente naturale, dato che, quantomeno nella fase di apprendimento, è necessario concentrarsi molto per ricordare le varie sequenze e i vari passi.
Oltre ai vantaggi di tipo fisico, se ne ottengono anche di psicologici: infatti a ritmo di musica, lo stress si allenta e il benessere psicofisico aumenta.
bisogna però ricordare che anche a questa ‘disciplina’ ci si deve avvicinare in modo graduale: si deve iniziare sempre dopo aver effettuato un accurato controllo medico (pressione, funzionalità cardiaca ecc.), e in maniera graduale. Solo dopo qualche tempo, quando il fisico si sarà abituato all’esercizio, ci si potrà applicare per un periodo di tempo maggiore. Inoltre se si vogliono ottenere risultati duraturi, serve costanza: non bisogna smettere appena ottenuti i primi risultati.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.