Apparato genitale maschile

L’apparato genitale maschile è costituito da un complesso di organi che servono da una parte alla produzione (spermatogenesi), dall’altra all’emissione e all’introduzione dell’umore fecondante, o sperma o seme o liquido seminale, nelle strutture genitali della donna nell’atto dell’accoppiamento. A differenza dell’apparato genitale femminile, quello maschile è sviluppato in buona parte all’esterno, il che consente una più facile osservazione ed esplorazione.

Testicoli
I testicoli sono gli organi produttori delle cellule seminali o spermatozoi. Essi hanno una forma a uovo e sono contenuti nello scroto. La loro localizzazione extra-addominale è legata al fatto che le condizioni ottimali della spermatogenesi prevedono una temperatura di circa due gradi inferiore rispetto a quella interna.
I testicoli hanno una duplice funzione: formare gli spermatozoi (funzione spermatogenica) e produrre ormoni (funzione endocrina). La prima si svolge a livello dei tubuli seminiferi; la seconda a livello delle cellule interstizialidel Leydig con la produzione dell’ormone maschile o androgeno, il testosterone, e in minore quantità di estrogeni.

Prostata
Ghiandola che circonda il collo della vescica e la parte posteriore dell’uretra. E’ costituita da un lobo mediano e da due lobi laterali. La prostata contribuisce a formare parte del liquido seminale, al quale aggiunge fosfatasi acida, acido citrico ed enzimi necessari a liquefare il seme raggrumato.

Scroto
Sacca situata sotto il pene che contiene i due testicoli. Esternamente è ricoperto di cute, mentre in profondità è costituito dal muscolo dartos, la cui contrazione è stimolata dal freddo.

Pene
Organo erettile costituito da una radice, inserita nella porzione discendente dell’osso pubico, un corpo di forma cilindrica costituito dai due corpi cavernosi e una punta ricoperta di mucosa (glande), al cui centro è presente lo sbocco dell’uretra.

Vescichette seminali
Piccole tasche sacciformi appaiate che sono attaccate alla parte posteriore della vescica urinaria. Il dotto di ciascuna di esse si unisce al dotto deferente dello stesso lato formando il dotto eiaculatore.

Corpi cavernosi
Ciascuna delle due colonne di tessuto erettile che formano il dorso e il lato del pene. Tra i due corpi cavernosi è compresa l’uretra.

Uretra
Canale membranoso che convoglia l’urina (e il liquido seminale) all’esterno. Il suo sbocco normale è al centro del glande.

Prepuzio
Porzione di cute estensibile che ricopre il glande.

Glande
Parte terminale del pene con forma a cappuccio. Vi si localizza il meato (sbocco) dell’uretra.

Sistema escretorio
Il sistema escretorio è costituito dalle vie spermatiche che si aprono nell’uretra, lungo condotto che l’apparato genitale maschile ha in comune con l’apparato urinario. L’uretra infatti si origina dalla vescica, riceve nel suo tratto prossimale lo sbocco delle vie spermatiche, si inserisce quindi nel pene, alla cui formazione concorre e al cui apice si apre. Il pene o verga è l’organo della copulazione, cioè del coito.
Alle vie spermatiche e all’uretra sono annesse altre formazioni ghiandolari di particolare importanza: vescichette seminali, prostata, ghiandole bulbo-uretrali di Cowper, che con la loro secrezione formano la parte liquida dello sperma.

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.