Gravidanza in vista? Controlla la tiroide

Redazione 30 settembre 2016 0
Gravidanza in vista? Controlla la tiroide

La funzionalità della tiroide è fondamentale sia nella prospettiva di un concepimento, naturale o medicalmente assistito, per aumentarne le probabilità di successo, sia durante la gravidanza  vera e propria per il corretto sviluppo del feto.

Ecco perché tutte le donne in età fertile dovrebbero tenere sotto controllo la tiroide, prima e durante la gravidanza, con esami che vanno poi proseguiti fino ad un anno dopo il parto, in quanto potrebbe insorgere la cosiddetta tiroidite post partum, condizione di origine autoimmune, cioè causata dall’aumento anomalo di anticorpi che attaccano la tiroide e ne pregiudicano la funzionalità.
Gli ormoni tiroidei materni sono importantissimi poiché influiscono sullo sviluppo cerebrale dell’embrione e una carenza di tali ormoni data da ipotiroidismo può determinare danni irreversibili nel bambino, come ipotiroidismo congenito e cretinismo.

I sintomi  tipici dell’ipotiroidismo, simili a quelli comuni della gravidanza, ma differenti nell’intensità, sono: senso di fatica e spossatezza eccessivi (astenia), difficoltà di concentrazione, parestesia, caduta di capelli, gonfiore sottocutaneo, macroglossia (crescita della lingua), voce rauca, riflessi ritardati.

Ad ogni modo, l’ipotiroidismo in gravidanza si può trattare con una terapia ormonale sostitutiva a base di levotiroxina, attentamente valutata e dosata da un endocrinologo. In questo senso, le nuove formulazioni in soluzione orale (nome commerciale Tirosint® ) rappresentano un valido aiuto poiché immediatamente assorbibili, quindi non pregiudicate dalle nausee come le tradizionali compresse che necessitano invece di un tempo più lungo per essere completamente assimilate.
Inoltre, tali formulazioni riducono anche i tempi di attesa prima di fare colazione e azzerano di fatto l’interferenza con i cibi, permettendo alla paziente di mantenere una corretta aderenza alla terapia, elemento anche questo da non sottovalutare specialmente in gravidanza.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.