Aggiusta la postura, il tuo collo ti ringrazierà!

Redazione 30 marzo 2017 0
Aggiusta la postura, il tuo collo ti ringrazierà!

Sedersi alla scrivania in modo incorretto potrebbe essere la causa di torcicollo e altri dolori alla schiena. La psicologia ci influenza e spesso in ufficio veniamo sopraffatti da tensione e ansia: collo e spalle si stressano e le sovraccarichiamo con posture inadeguate.

La rigidità muscolare può anche essere causata da freddo e correnti d’aria. Insomma, quando la mamma o la nonna ci dicevano di stare dritti con la schiena e di compirci bene, avevano ragione.

Seppur nella maggior parte dei casi il dolore da torcicollo sia passeggero, può essere molto invalidante per la normale quotidianità. In questi casi, la soluzione è nei FANS (antinfiammatori non steroidei), come il diclofenac. Ma chi spesso soffre di rigidità muscolare all’altezza del collo, è bene che non abusi di questi farmaci; per questo esiste una nuova formulazione con beta-ciclodestrine (nome commerciale Akis®), che consente una semplice auto-somministrazione sottocutanea della giusta posologia di principio attivo. Il medico di fiducia prescrive la dose “personalizzata” al fine di eliminare il dolore senza eccedere nell’assunzione del prodotto.

E per prevenire il torcicollo futuro? Pronti con alcuni consigli.

Correggi la postura. “La tastiera del PC deve essere a una distanza tale dal corpo, per cui gli avambracci restino appoggiati sulla scrivania, in modo da non tenere sempre in contrazione i muscoli della cervicale e delle spalle. Il margine superiore dello schermo poi deve essere all’altezza dei nostri occhi”, spiega la dottoressa Lara Castagnetti, osteopata e specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa all’Istituto Clinico Humanitas.

Cambia posizione. Fare piccoli esercizi giornalieri ogni 2 ore di posizione statica, rilassa e distende la muscolatura. Un esempio:

– Fletti lateralmente la testa

– mantieni la posizione per qualche istante

– ruota il capo portandolo dal lato opposto

– mantieni anche qui la posizione per qualche istante

– infine, porta la testa in avanti continuando il movimento rotatorio.

Fare sport. Attività particolarmente indicate per la schiena sono il nuoto, yoga e pilates. È opportuno parlarne con il proprio medico per un consiglio mirato secondo la propria situazione.

Impacchi caldi. Il calore può aiutare a migliorare la situazione, abbinato a un cuscino più basso per il riposo notturno.

Esercizi fisioterapici. Massaggi ed esercizi eseguiti da uno specialista, aiutano a superare l’irrigidimento muscolare.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.