Basta con i tempi di attesa delle compresse: la levotiroxina liquida si può assumere anche a colazione

Redazione 24 febbraio 2016 0
Basta con i tempi di attesa delle compresse: la levotiroxina liquida si può assumere anche a colazione

Circa il 40% dei pazienti ipotiroidei in cura ormonale sostituiva ha problemi di aderenza alla terapia e risulta eccessivamente o insufficientemente trattato. La complessità risiede soprattutto nel trovare, con le classiche compresse, il dosaggio giusto, che può essere influenzato da diversi fattori correlati all’assorbimento e alla biodisponibilità del farmaco. Secondo un’indagine di Doxapharma, infatti, il 68% degli endocrinologi e il 43% dei Medici di Medicina Generale riceverebbero segnalazioni dai pazienti sulla difficoltà di assunzione della terapia.

Fortunatamente oggi possiamo contare su formulazioni liquide di levotiroxina in soluzione orale (nome commerciale Tirosint®) il cui assorbimento risulta più rapido, stabile e riproducibile, le quali sono anche state oggetto di un recentissimo studio.

Tale studio (TICO), condotto da un’équipe dell’Unità di Endocrinologia e Metabolismo dell’Università di Brescia e da poco pubblicato su “Thyroid” ,   ribadisce che la formulazione liquida in soluzione orale di levotiroxina (L-T4) aiuta l’aderenza terapeutica dei pazienti: rispetto alle compresse, infatti, la formulazione liquida del farmaco risolve i problemi di dosaggio e di alterazione dei valori di TSH. La terapia può quindi essere assunta al momento della colazione senza più attese, come invece avviene con le compresse (30 minuti prima), e messa anche direttamente nella spremuta, nel cappuccino o nel caffè, senza influenzare l’efficacia del farmaco. Sempre secondo Doxapharma infatti, uno degli aspetti più critici del trattamento cronico per l’ipotiroidismo è proprio l’insofferenza dei pazienti verso i tempi di attesa mattutini tra assunzione del farmaco e colazione. A tutto svantaggio dell’aderenza e dei risultati terapeutici.

Lo studio, presentato il 23 febbraio a Milano nel corso della conferenza stampa dal titolo “Tiroide ieri e oggi” alla presenza dei maggiori specialisti italiani, ha in definitiva dimostrato che nei 77 pazienti ipotiroidei (64 donne e 13 uomini che ignoravano se stessero prendendo un farmaco o un placebo) presi in esame in due periodi di trattamento di 6 settimane ciascuno con LT4 in soluzione orale, non sono state riscontrate differenze significative nella concentrazione di TSH e di ormoni tiroidei T3 e T4 nel sangue, in caso di assunzione del farmaco durante la colazione oppure 30 minuti prima.

I risultati del suddetto studio rappresentano quindi una ulteriore conferma per tutti i pazienti ipotiroidei che già assumono levotiroxina liquida in soluzione orale (nome commerciale Tirosint®) o che vorrebbero abbandonare la compressa in favore di questa alternativa.

È stato infatti dimostrato da un altro studio presentato nell’ambito dello stesso evento, che il passaggio dalle compresse di levotiroxina alla formulazione liquida determina nel 66% dei pazienti un significativo miglioramento della qualità della vita.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.