Cistite: guarire riparando l’urotelio

Redazione 5 settembre 2016 0
Cistite: guarire riparando l’urotelio

La cistite è un’infiammazione delle vie urinarie che può avere molteplici cause, di cui la principale è l’infezione batterica.

Ricordiamo rapidamente le altre:

  • Infezioni virali o fungine
  • Cistite interstiziale
  • Anomalie strutturali delle vie urinarie
  • Rapporti sessuali frequenti e non protetti
  • Uso del catetere urinario
  • Uso di gel spermicidi o del diaframma anticoncezionale

Questa patologia è molto comune sia nelle donne, con maggiore incidenza in età fertile, che in misura minore anche negli uomini.

Chi ne soffre conosce bene quanto sia fastidiosa e, anche se si può guarire in pochi giorni con una adeguata terapia antibiotica, spesso si trascurano i danni che la stessa comporta.

Infatti, soprattutto chi è soggetto a episodi ricorrenti, dovrebbe considerare l’importanza di ricostruire la barriera protettiva della vescica (urotelio) che viene danneggiata dall’uso degli antibiotici necessari alla cura: il paradosso è che questa parete, sana, serve proprio a proteggere la vescica da ulteriori infezioni future.

È dunque evidente quanto sia fondamentale non solo curare l’infiammazione, ma anche ricreare le condizioni fisiologiche della vescica per non incorrere in ricadute.

Il Prof. Massimo Lazzeri, Specialista Urologo (Unità Operativa di Urologia – Istituto Clinico Humanitas di Milano e Responsabile di Urologia Ambulatoriale presso l’Istituto Ricerche Cliniche Manfredo Fanfani di Firenze) ha spiegato il meccanismo scientifico di funzionamento – leggi l’intervista.

Il ripristino dell’urotelio è dunque il valore aggiunto di una terapia volta a risolvere in modo efficace la problematica.

Ma come fare?

La risposta arriva da IBSA Italia Italia con Ialuril® Soft Gels, (da poco disponibile la nuova confezione da 30 cps), un integratore a base di acido ialuronico e condroitin solfato, con l’aggiunta di due antiinfiammatori naturali, ovvero la curcumina e la quercetina. I principi contenuti nelle capsule, una volta giunti nel nostro organismo, vengono attivati svolgendo la loro efficacia a livello vescicale, e intervenendo in maniera attiva nella riparazione dei danni dell’urotelio, per ritrovare le condizioni fisiologiche sane della vescica.

 

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.