Dolore acuto: una terapia su misura

Redazione 19 dicembre 2014 0

Il Prof. Diego Fornasari dell’Università degli Studi di Milano spiega l’innovazione rappresentata dalle nuove formulazioni di diclofenac sottocute, un antiinfiammatorio non steroideo (FANS) oggi disponibile in vari dosaggi, che permette una maggiore personalizzazione nel trattamento del dolore acuto.

Chiaramente esistono diversi tipi di dolore acuto, soprattutto per quanto riguarda l’intensità, specifica il Prof. Fornasari, ed è perciò sbagliato trattarlo con farmaci sempre allo stesso dosaggio.

Un primo step di personalizzazione consiste nel somministrare la dose adeguata sulla base dell’intensità del dolore. Un FANS come diclofenac, in uso da molti anni solo in alcuni dosaggi, offre oggi questa opportunità grazie ai nuovi bassi dosaggi (25 e 50 mg, in aggiunta ai 75 mg) che, pur mantenendo inalterata l’efficacia del farmaco, espongono il paziente a dosi minori di farmaco, in linea con tutte le raccomandazioni nazionali e internazionali sull’uso dei FANS.

L’innovativa forma farmaceutica per somministrazione sottocutanea in siringa pre-riempita è inoltre meno dolorosa e più sicura di quella intramuscolare, oltre ad essere molto pratica, permettendo al paziente l’autosomministrazione.

Per approfondire: Speciale dolore su Portaledellasalute.it

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.