Domeniche del Cuore: il 4 settembre nel carcere dell’isola di Pianosa

Redazione 1 settembre 2016 0
Domeniche del Cuore: il 4 settembre nel carcere dell’isola di Pianosa

Il prossimo 4 settembre, “La Domenica del Cuore” sbarca sull’isola di Pianosa. A partire dalle ore 8 del mattino, infatti, un team di cardiologi e cardiochirurghi del Policlinico Gemelli di Roma offrirà visite specialistiche gratuite ai residenti.

Gli abitanti di questa piccola isola toscana sono circa 30.
E sono ospiti particolari: sono infatti detenuti che scontano la pena in un regime di articolo 21 O.P. (“Lavoro all’esterno”) e semilibertà.
Molti di loro sono in età avanzata, alcuni hanno malattie documentate, ma non hanno mai beneficiato di visite specialistiche, vista la difficoltà logistica e lo stato di isolamento. Per di più, queste persone sono spesso abbandonate anche dalle loro famiglie e vivono in uno stato di precarietà e depressione.
Sull’isola non esiste un presidio sanitario fisso: l’assistenza viene prestata da un unico medico che, all’occorrenza, raggiunge Pianosa.
In caso di urgenze, occorre attivare il 118, e le conseguenze sarebbero immaginabili visti i tempi necessari per riportare la persona nel continente.
Solo da quest’anno è stato aperto un presidio sanitario temporaneo per effetto della collaborazione tra l’Assessorato alla Sanità della Regione Toscana, la C.R.I. e la direzione della Casa di Reclusione di Porto Azzurro da cui dipende il presidio di Pianosa.
Nonostante questa importante novità, la popolazione carceraria non segue un programma di prevenzione o di cura contro le malattie cardiovascolari.

È in questo contesto – che l’Associazione “Dona la Vita con il Cuore” si fa promotrice di una “Domenica del Cuore”, realizzando uno screening cardiovascolare approfondito per gli abitanti dell’isola di Pianosa.
L’iniziativa è favorita e supportata dal Direttore del Carcere Francesco D’Anselmo, dal Capitano Mario Lanera, da FORD ITALIA (che ha messo a disposizione 3 S-MAX per raggiungere l’Isola d’Elba) e da alcuni sensibili donatori toscani, tra cui il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

“L’attuale momento storico del nostro Paese con la crisi economico-finanziaria ha portato a una progressiva riduzione delle risorse destinate alla sanità pubblica e sempre più persone e famiglie non sono in grado di seguire le cure mediche, a tal punto che si parla di ‘emergenza sanitaria”, spiega il professor Massimo Massetti, Presidente di Dona la Vita con il Cuore e Direttore dell’Istituto di Cardiologia e Cardiochirurgia dell’Università Cattolica – Policlinico A. Gemelli di Roma.

Durante le “Domeniche del Cuore” medici volontari del Policlinico Gemelli, in particolare cardiologi e cardiochirurghi, volontari dell’Associazione Dona la Vita con il Cuore eseguono gratuitamente numerosi esami tra cui visite cardiologiche, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, doppler vascolare, consulto psicologico, consulto fisiatrico.
Queste visite e questi controlli si svolgono direttamente presso le strutture e i centri di accoglienza che ne fanno richiesta per i loro assistiti. Persone che vivono ai margini della società, che non hanno una copertura sanitaria (migranti, extracomunitari, disabili e sempre più italiani che vivono in condizioni di povertà) oppure che non possono accedere alle cure per diversi motivi di natura economica, sociale o culturale. Le Domeniche del Cuore si svolgono con cadenza mensile dal 2013.

“Portare l’ospedale lungo le strade delle città, dove spesso si trovano i malati più fragili, prima ancora di trasferirli, se necessario, in reparto, significa prendersi cura integralmente dei loro bisogni di salute. Vista la difficoltà di poter realizzare questi ambulatori itineranti in luoghi non idonei, in assenza di spazi e attrezzature adeguate, l’Associazione si è dotata di un’unità mobile che permette al team di raggiungere coloro che ne hanno bisogno. Il Camion del Cuore è una Sala Medica Mobile dedicata ai pazienti che vivono nel disagio sociale e nella povertà”, spiega il professor Massetti. “ed è munita di tutte le attrezzature di cui i nostri specialisti hanno bisogno”.

Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di mortalità nel mondo occidentale e colpiscono democraticamente sia gli anziani che i giovani.
Circa un milione di italiani sono oggi affetti da malattie del cuore e dell’apparato respiratorio.
Molte malattie del cuore, se diagnosticate in tempo e prima che i sintomi diventino importanti, sono curabili e in alcuni casi guaribili; se invece sono trascurate o non diagnosticate, possono essere in gran numero mortali o portatrici di grandi sofferenze e disabilità.
L’Associazione Dona la Vita con il Cuore è una Onlus che opera nel settore dell’assistenza sociale e sanitaria per la lotta alle malattie cardiovascolari acute e croniche con iniziative che spaziano dalla cura al malato, alla ricerca scientifica presso la Fondazione Policlinico Universitario Gemelli.
Puoi sostenere Con il Cuore donando l’importo che desideri, dando così il tuo aiuto per acquistare un ecografo da installare sul Camper del Cuore, l’unità mobile dell’Associazione.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.