Giornata mondiale della dissezione aortica, le iniziative del Policlinico Gemelli per il 2017

Redazione 18 settembre 2017 0
Giornata mondiale della dissezione aortica, le iniziative del Policlinico Gemelli per il 2017

Martedì 19 settembre, in occasione della giornata mondiale della dissezione aortica (Aortic Dissection awareness day), il Policlinico Gemelli ospiterà a Roma un evento per mettere in contatto le persone che convivono con questa malattia e migliorare la loro qualità di vita. L’iniziativa rientra tra quelle organizzati in più di 20 Paesi del mondo per richiamare l’attenzione su una patologia rara e difficile da diagnosticare.

Cos’è la dissezione aortica

La dissezione dell’aorta colpisce 30 persone su un milione e consiste in una lacerazione dello strato interno di quella che è l’arteria più importante del nostro corpo. La rottura determina una fuoriuscita del sangue, che normalmente viene pompato dal cuore dentro l’aorta e, di qui, ai vasi periferici. Si forma così un “falso lume”, con una riduzione dell’afflusso sanguigno agli organi vitali.

Poiché la sopravvivenza e la qualità di vita di chi viene colpito dalla dissezione aortica è legata alla tempestività del trattamento, la diagnosi acquista un’importanza fondamentale. I sintomi tuttavia sono comuni a quelli di altre patologie: perdita di conoscenza e grave dolore toracico possono infatti essere interpretati come spie di problemi diversi. È per questo che in tutto il mondo il 19 settembre è stata proclamata una giornata globale per diffondere la consapevolezza su questa malattia e creare una rete tra i pazienti.

Il Policlinico Gemelli e gli appuntamenti del mattino

Il programma dell’evento

A Roma a partire dalle 10:30 il Policlinico Gemelli metterà a disposizione la hall dell’ingresso in largo Agostino Gemelli 8 per una serie di iniziative, che comprendono una piece teatrale e un concerto.

A moderare l’incontro sarà il giornalista e conduttore televisivo Roberto Giacobbo, che introdurrà gli interventi di Filippo Crea, direttore del polo di scienze cardiovascolari e toraciche della Fondazione del Policlinico Universitario Gemelli e professore ordinario di cardiologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore; Massimo Massetti, direttore dell’area cardiovascolare della Fondazione del Policlinico Universitario Gemelli, professore ordinario di chirurgia cardiaca presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e presidente dell’associazione onlus “Dona la vita con il Cuore”; Francesco Snider, direttore Uoc di chirurgia vascolare della Fondazione del Policlinico e docente di patologia speciale chirurgica presso l’Università e Giovanni Tinelli, dirigente medico Uoc chirurgia vascolare della Fondazione del Policlinico universitario A. Gemelli.

Il programma proseguirà alle 10:50 con la rappresentazione teatrale “The Stab. La Pugnalata“, scritto e diretto da Roberta Provenzani e Martina Marone per coinvolgere gli spettatori nella problematica. Alle 11:15 ci si concentrerà sull’esperienza dei pazienti per poi affrontare l’argomento del “Passaggio dallo stato di benessere all’evento acuto, alla patologia cronica” con Michele Novellino, psichiatra, psicologo e analista transazionale.

Giovanna Tinelli presenterà quindi il progetto “Dissezioni aortiche” nell’ambito del percorso clinico assistenziale sulla patologia aortica. Interverrà infine monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo ausisiare di Roma e incaricato per la pastorale universitaria e sanitaria.

L’evento si concluderà alle 12:15 con la performance musicale del maestro Maurizio Mastrini e i brani tratti dal suo ultimo album “W la Vita“.

All’evento sono invitati tutti i pazienti e i loro famigliari, insieme a tutti coloro che vorranno partecipare.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.