Il caffé è davvero una minaccia per il nostro riposo notturno?

Redazione 28 aprile 2016 0
Il caffé è davvero una minaccia per il nostro riposo notturno?

Il caffè è da molti considerato un nemico del sonno, ma sebbene le cause siano ancora da chiarire, un gruppo di ricercatori israeliani sembra avere avanzato delle spiegazioni sul perché questa sostanza svolga un effetto inibitore sul riposo notturno.

Secondo quanto pubblicato sul settimanale tedesco Focus, gli studiosi del Sapir Medical Center di Tel Aviv sono giunti alla conclusione che il caffè sia in grado di esercitare un’influenza sulla produzione di melatonina, l’ormone deputato alla regolazione del ritmo sonno-veglia.

Lo studio si è concentrato sull’analisi delle urine di un campione di volontari che avevano bevuto caffè normale o decaffeinato, in particolare andando a misurare la concentrazione di un sottoprodotto della melatonina. Dall’esperimento è emerso che i livelli di coloro che avevano consumato caffè normale erano di circa la metà inferiori rispetto agli individui che invece avevano bevuto il decaffeinato. Ne deriva quindi che la caffeina potrebbe essere responsabile del blocco di produzione di un enzima che stimola la produzione di melatonina.

I colleghi di Cambridge, a seguito di uno studio pubblicato sulla rivista Science Translation Medicine, confermano la tesi secondo cui la caffeina rallenterebbe l’orologio interno del nostro organismo: un doppio espresso bevuto circa tre ore prima di andare a letto stimola la produzione di melatonina, rendendo più difficile addormentarsi e posticipando il periodo di sonno di circa 40 minuti. Così Jhon O’Neill, ricercatore di Cambridge, ha commentato il consumo di caffeina, “se siete stanchi e per rimanere svegli prendete un caffè, non fate male. Troverete più difficile andare a dormire e dormire a sufficienza”.

Ma se il lavoro ci richiede di rimanere svegli anche fino a tardi e rinunciare al caffè sembra essere impossibile, Melatonina Dispert® aiuterà a facilitare il sonno quando la nostra attività sarà terminata. La melatonina pura contenuta in Melatonina Dispert® e la sua innovativa combinazione, regolano infatti il bioritmo sonno-veglia contribuendo alla riduzione del tempo richiesto per prendere sonno. Inoltre, il rilascio immediato e prolungato di melatonina favoriscono un’azione rapida e di lunga durata del prodotto. La nuova formulazione Melatonina DISPERT ORO®, a base di Melatonina, Vitamina B3, Vitamina B6, L-Triptofano e Magnesio, si presenta inoltre nella formulazione orosolubile sviluppata per agire rapidamente e migliorare la qualità del riposo notturno e facilitarne l’assunzione con e senz’acqua.

In generale bisogna però anche precisare che, se da un lato l’assunzione di caffè è sconsigliata nei soggetti particolarmente sensibili già dalle prime ore del pomeriggio, ogni individuo presenza reazioni diverse e non a tutti il caffè impedisce o rallenta il sonno notturno.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.