L’azione combinata di sport e integratori contro i disturbi della menopausa

Redazione 24 maggio 2016 0
L’azione combinata di sport e integratori contro i disturbi della menopausa

Non tutte le donne vivono la menopausa allo stesso modo: per alcune gli effetti sono blandi e momentanei, per altre invece si fanno sempre più fastidiosi con vampate di calore e sbalzi d’umore. Quello che è certo è che praticare sport in questa fase della vita diventa ancora più importante per contrastare i cambiamenti che si verificano nel proprio corpo ed eliminare la componente di stress tipica di questo periodo.

Mezz’ora al giorno di attività fisica moderata o 15 minuti ad alta intensità, integrata con Valdispert Menopausa Day & Night permette di ritrovare il benessere psico-fisico. Pensato per contrastare i disturbi diurni e notturni della pre-menopausa e della menopausa, il prodotto – nella sua formulazione diurna – oltre a contenere fitoestrogeni da estratto di trifoglio rosso contro le vampate di calore e la Vitis vinifera con azione anti-invecchiamento, presenta anche una componente di estratto di matè in grado di favorire il controllo del peso ed ha un effetto energizzante. La formulazione notte contiene in aggiunta melatonina allo scopo di facilitare il sonno.

Il riposo notturno e l’energia giornaliera ritrovata faciliteranno lo svolgimento dell’attività fisica. A questo proposito, particolarmente benefico sembra essere l’esercizio aerobico (come la camminata veloce, jogging, una passeggiata in bicicletta…) che secondo uno studio condotto dall’Oakland Medical Center riuscirebbe in 12 settimane non solo a favorire il dispendio energetico che consente alle donne di mezza età di restare in mantenere la forma fisica, ma anche ad apportare benefici al sistema circolatorio, respiratorio e a quello immunitario. Anche esercizi di resistenza, come il sollevamento di pesi, risultano essere utili per combattere il rischio di osteoporosi, patologia comune durante la menopausa.

Meno conosciuto, ma altrettanto salutare è il Thai chi: un’arte marziale cinese che aiuta a migliorare flessibilità, forza muscolare ed equilibrio riducendo il rischio di cadute, un fattore che purtroppo tende a perdersi con l’avanzare dell’età.

Infine, praticare attività fisica significa anche fare prevenzione contro il tumore al seno, una patologia che nella maggior parte dei casi tende a svilupparsi nelle donne che hanno superato il 60 anni. Lo hanno confermano alcuni studiosi durante l’European Breast Cancer Conference, affermando che praticare sport riduce del 12% il rischio di contrarre il cancro al seno.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.