Maledetta Primavera? Perchè il nostro Stomaco non ama le “mezze stagioni”?

Redazione 10 aprile 2019 0
Maledetta Primavera? Perchè il nostro Stomaco non ama le “mezze stagioni”?

La primavera pare non piacere a stomaco e intestino.Ma perchè, quali le cause scientifiche di questo scarso adattamento al cambio di stagione?

In questo periodo, siamo sotto minaccia di virus e crisi dolorose. vediamo perchè. “Spesso aumenta il rischio di piccole infezioni alimentari – afferma Antonio Gasbarrini (Direttore dell’Area di Medicina interna, Gastroenterologia e Oncologia Medica del Policlinico Gemelli di Roma) e si crea una combinazione di fattori che rende la primavera una stagione difficile per il nostro secondo cervello il cui stato di salute rischia di incidere anche sul tono dell’umore». Se l’intestino è infiammato viene a diminuire la produzione di serotonina, l’ormone la cui carenza è responsabile delle nostre “giornate no” per intenderci, con conseguenze negative sul piano emotivo oltreché fisico. In un intestino ingolfato, infiammato, anche il nostro microbiota (il bagaglio di batteri buoni che ci protegge dalle minacce batteriche esterne) si indebolisce e l’intero sistema immunitario ne risente.

Moderarsi nell’alimentazione è un ottimo sistema per non rischiare in questa stagione. “Ad esempio, mangiando un piatto di legumi, che contengono le fibre, carburante prezioso per i batteri buoni dell’intestino” prosegue il Prof. Gasbarrini , “oltretutto, quando ci nutriamo in modo corretto, se assumiamo fibre e nutriamo bene il microbiota intestinale, arriverà al nostro organismo l’indicazione di assorbire meno calorie”. Se invece abbiamo esagerato con grassi e alcool, nel pasto successivo l’organismo sarà spinto ad assorbire fino al 100% dell’introito calorico.  Far saltare l’equilibrio del microbiota provoca irritazione del colon (il cosiddetto colon irritabile, così comune e fastidioso) e favorisce le malattie infiammatorie croniche, note anche con l’acronimo MICI/IBD (Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, in inglese Inflammatory Bowel Disease, IBD NDR)
Giova sempre ricordarsi di evitare gli alcolici o almeno di non superare un bicchiere al giorno per l’uomo e mezzo per la donna, anche per evitare quelle crisi di insonnia e sonno agitato, così comuni nei mesi primaverili, in barba al detto “aprile dolce dormire”!.

A questo punto la primavera, anche con l’inevitabile corteo di piccoli disturbi di adattamento di cui siamo bersaglio (non ultima causa anche l’introduzione dell’ora legale) risulterà più facilmente sopportabile, anzi piacevole.

 

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.