Paracetamolo contro il mal di schiena, un’efficacia non provata

Redazione 4 giugno 2015 0
Paracetamolo contro il mal di schiena, un’efficacia non provata

Il mal di schiena è uno dei disturbi più diffusi e circa l’80% degli italiani ne ha sofferto almeno una volta nella vita.

Stress, movimenti sbagliati, posizioni scorrette e vita sedentaria esercitano un impatto negativo sulla colonna vertebrale e sono solo alcune delle cause dell’insorgere di questa patologia che troppo spesso viene trascurata, ma che è sempre più diffusa.

Ma allora come fare per contrastare efficacemente questo disturbo ed evitare che il dolore si cronicizzi?

La risposta ufficiale fornita dalle linee guida cliniche nazionali è il paracetamolo, riconosciuto come l’analgesico per eccellenza contro il dolore lombo-sacrale. Tuttavia la sua efficacia viene ora messa in discussione da uno studio condotto dall’Institute for Global Health presso l’Università di Sydney e pubblicato sulla rivista The Lancet.

I ricercatori hanno preso un campione di 1.652 persone con un’età media di 45 anni affette da mal di schiena e provenienti da 235 centri per cure primarie di Sydney.  Nell’arco di tre mesi ad ognuno di essi è stata assegnata o una dose precisa di paracetamolo (tre volte al giorno), o del paracetamolo se necessario, o placebo.  Risultato: nessuna differenza significativa nei giorni di recupero dal mal di schiena che si è raggiunto in 17 giorni (16 nel gruppo placebo).  Nessun effetto del paracetamolo nemmeno nel breve periodo sui livelli del dolore.

Il medico rimane la persona più autorevole e in grado di fornire la terapia appropriata avvalendosi delle innovazioni nel campo farmaceutico e delle biotecnologie che hanno portato a dei rimedi pratici ed efficaci per contrastare il dolore acuto, quindi anche il mal di schiena.

Primo fra tutti, troviamo il diclofenac (antinfiammatorio non steroideo, FANS), oggi disponibile anche nella formulazione sottocutanea (nome commerciale Akis®). Grazie al formato in siringa preriempita, questa innovazione farmaceutica garantisce una rapida e sicura diminuzione del dolore acuto. Inoltre il ridotto concentrato di principio attivo nei bassi dosaggi da 25mg e da 50mg permette una terapia ad hoc con il minor rischio di effetti collaterali.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.