Post infarto: vivi più a lungo con le fibre dei cereali e gli omega-3

Redazione 27 aprile 2016 0
Post infarto: vivi più a lungo con le fibre dei cereali e gli omega-3

Un’alimentazione ricca di fibre aiuta le persone colpite da infarto a ridurre il rischio di mortalità. È quanto rilevato da uno studio condotto dalla Harvard School of Public Health e pubblicato sulla rivista scientifica British Medical Journal.

Il contributo dato dalle fibre dei cereali nell’aumentare le probabilità di sopravvivenza in coloro che hanno sofferto di infarto è stato dimostrato attraverso un’analisi svolta su un campione di 4098 pazienti (2258 donne e 1840 uomini) colpiti, in precedenza, da questa malattia.  Di queste persone per nove anni, sono state incrociate diverse informazioni, alcune delle quali riguardanti le loro abitudini alimentari. Quello che è emerso è che chi segue una dieta ricca di fibre ha circa il 25% di possibilità in meno di morire nei nove anni successivi all’attacco cardiaco.

Le fibre contenute nei cereali, come ricorda la Dott.ssa Shanshan Li (prima autrice dello studio), aiutano a migliorare i livelli di lipidi nel sangue, riducendo il rischio di pressione alta e di obesità. Diversamente, un basso apporto di questi alimenti aumenta l’incidenza di altre malattie come il tumore al colon retto.

In particolare, i ricercatori hanno stimato che per ogni 10 grammi di fibre al giorno, il rischio di morte nel corso di 10 anni si riduce di circa il 15%. Da qui l’importanza di consumare alimenti come lenticchie, fagioli e cereali secondo un fabbisogno giornaliero consigliato che per un adulto è compreso tra i 25 e i 30 grammi.

Il consumo di fibre svolge quindi un importante ruolo di prevenzione, che viene ulteriormente garantito, se associato all’assunzione di omega-3Olevia® infatti, rappresenta la prima formulazione farmaceutica equivalente che grazie al suo contenuto di omega-3 è in grado di diminuire il rischio mortalità nei pazienti con pregresso infarto miocardico fino al 50%.

Di seguito ecco alcuni alimenti ricchi di fibre particolarmente indicati:

1. Mela. E’ considerato uno degli alimenti più ricchi di fibre: una mela di medie dimensioni, buccia compresa, contiene circa 4 grammi di fibre.

2. Legumi. Una tazza di ceci contiene circa 16 grammi di fibre. Anche i fagioli bianchi sono ricchi di fibre: una tazza ne contiene infatti 19,1 grammi.

3. Avocado. La metà di questo frutto contiene 6,75 grammi di fibre.

4. Arachidi: mezza tazza di arachidi contiene 6,2 grammi di fibre.

5. Pera. Una pera di medie dimensioni contiene 5,5 grammi di fibre.

 

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.