Prendersi cura del cuore, allontanando il colesterolo

Redazione 18 febbraio 2017 0
Prendersi cura del cuore, allontanando il colesterolo

Le abitudini di vita sono essenziali per la prevenzione delle malattie cardiache che sorgono in tarda età. Oltre ad alcuni fattori non modificabili, come la familiarità e il sesso maschile maggiormente predisposto, vi sono fattori modificabili e reversibili che dipendono dalla nostra quotidianità. In tale contesto, la consapevolezza di ciascun individuo può fare molto per impedire gravi conseguenze cardiache.

Il principale responsabile rimane il colesterolo, naturalmente quello cattivo, ovvero colesterolo LDL; elevati livelli determinano una probabilità 3,6 volte superiore alla norma di sviluppare coronaropatie. Per valutare il rischio legato al colesterolo, è necessario calcolare il rapporto tra colesterolo totale e colesterolo HDL (quello buono), che dovrebbe essere minore di 5.

Ma come agisce il colesterolo quando provoca un infarto? L’accumulo di questa sostanza sulla superficie interna delle arterie irrigidisce e stringe i vasi, e il flusso sanguigno passa con difficoltà; l’eventuale distacco di una placca, con la conseguente formazione di trombi, è la causa dell’evento cardiaco.

Per mantenere le arterie in salute, è necessario seguire uno stile di vita sano e arricchire l’alimentazione con molecole naturali “amiche” del cuore, come i fitosteroli e gli acidi grassi essenziali Omega-3. Tali sostanze devono essere assunte con la dieta in quanto non prodotte dall’organismo, in particolare con la frutta a guscio, oli vegetali e cereali per i primi, pesce e frutta secca per i secondi.

Se la dieta non permette un’adeguata assunzione, i valori elevati di colesterolo potrebbero dipendere da fattori strutturali del soggetto. In questo caso, è necessario integrare questa mancanza con prodotti di qualità che contengano un’ampia concentrazione delle sostanze, al fine di favorire gli effetti positivi sul cuore (azione anti-aritmica e di riduzione dell’ipertrigliceridemia). Colesia®, ad esempio, è un integratore completo (e con la garanzia di essere prodotto da una casa farmaceutica) che agisce non solo sull’assorbimento del colesterolo, ma anche sulla sintesi e sull’ossidazione, fondamentale se pensiamo che con l’età l’organismo tende a produrne in eccesso.

Ma cerchiamo di capire come prevenire i rischi cardiaci, accompagnando l’assunzione del farmaco, con alcuni cambiamenti nello stile di vita.

– Sostituisci cibi ricchi di grassi saturi, come burro e carne rossa, con olio evo e carne bianca (pollo, tacchino, coniglio, pesce…).

– Arricchisci la dieta di vegetali e frutta, ricchi di betacarotene, di altri carotenoidi e di vitamina C (come pomodori, verdura con le foglie scure, peperoni, carote, patate dolci e meloni).

– No al fumo. Le sigarette contengono numerose sostanze nocive per il cuore e il cervello.

– Fai attività fisica regolare, camminando di buon passo per 20-30 minuti 3-4 volte la settimana: aumenta la capacità del cuore di pompare il sangue e aiuta a controllare il peso corporeo e la pressione sanguigna.

Sei riuscito a realizzare il proposito del nuovo anno per una dieta corretta? Se ancora hai difficoltà a impostare un’alimentazione equilibrata, dai un’occhiata al nostro precedente articolo. Ricordati che il cuore in salute non è solo quel che mangi, ma una sinergia di abitudini quotidiane con un prodotto coadiuvante, se consigliato dal medico.

Hai ancora dei dubbi? Puoi chiedere agli Esperti on line sul sito trigliceridiecolesterolo.it 

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.