Prevenire il cancro della prostata: screening gratuiti in piazza e…un’aspirina!

Redazione 29 novembre 2016 0
Prevenire il cancro della prostata: screening gratuiti in piazza e…un’aspirina!

L’aspirina è uno dei farmaci più venduti al mondo e viene utilizzata per contrastare diverse patologie. Ma è solo di recente che la scienza ha scoperto che l’acido acetilsalicilico, principio attivo di questo prodotto, se assunto per un periodo prolungato di tempo può essere in grado di ridurre il rischio di tumore della prostata.

A rivelarlo è la Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) che ha condotto uno studio su 13.453 pazienti affetti da malattie cardio-vascolari. Grazie anche alla consultazione dei dati raccolti nel portale Health Search IMS Health Longitudinal Patient Database, i ricercatori sono arrivati a questa curiosa scoperta: con l’aspirina a basso dosaggio e dopo il primo anno è possibile ridurre l’insorgenza del tumore della prostata del 40%. Ma c’è di più, se presa regolarmente per cinque anni (almeno tre somministrazioni a settimana), la protezione potrebbe salire fino al 60%. Nel carcinoma del colon-retto invece la diminuzione del rischio sarebbe intorno al 30%.

Questi numeri sono certamente significativi, ma gli esperti sono d’accordo nel ribadire che la prevenzione, quella fatta da controlli e da uno stile di vita sano, non deve mai venire meno.

Fondazione PRO è impegnata direttamente “sul campo” per portare avanti l’attività di informazione e prevenzione contro il cancro della prostata. Con la collaborazione di un team di urologi, infatti, il camper della Fondazione PRO raggiunge le principali piazze italiane andando incontro a chi desidera effettuare uno screening gratuito e sostenendo così la sua importante missione.

Lo studio condotto dalla Società Italiana di Medicina Generale resta comunque da non sottovalutare perché prende in considerazione un medicinale molto utilizzato e malattie oncologiche particolarmente diffuse e, come afferma il Presidente Claudio Cricelli, “grazie all’effetto protettivo del farmaco aspirina potremmo dimezzare il rischio di nuovi casi”.

In attesa di ulteriori conferme da parte della scienza, la prevenzione e soprattutto la nostra salute non possono però attendere. Ecco dunque che sabato 3 dicembre l’Unità Urologica Mobile dà appuntamento a Bari per una visita gratuita e vivere così la propria quotidianità in salute.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.