Sesso: l’arma vincente contro i calcoli renali

Redazione 22 dicembre 2015 0
Sesso: l’arma vincente contro i calcoli renali

Fare l’amore almeno tre volte alla settimana aiuta a combattere i calcoli renali. A confermarlo è stato uno studio condotto da alcuni ricercatori turchi del Dipartimento di Urologia del Training and Research Hospital di Ankara e pubblicato sulla rivista specialistica “Urology”.

La ricerca, durata 4 settimane, ha coinvolto 90 pazienti maschi che soffrivano di colica renale o con diagnosi di calcolo ureterale. Divisi in maniera casuale in 3 gruppi, sono state assegnate loro diverse “terapie” da seguire: al primo è stata data come unica indicazione quella di avere almeno 3 rapporti sessuali a settimana, al secondo è stato somministrato un farmaco alfa-litico e al terzo una terapia sintomatica.

A distanza di due settimane è stato rilevato che nel primo gruppo la percentuale di espulsioni spontanee dei calcoli era quasi doppia rispetto al secondo gruppo (84% contro 47%), mentre il terzo mostrava la percentuale più bassa (34%). Risultati ancora più evidenti sono emersi dopo quattro settimane con percentuali di riuscita di espulsione del calcolo che si aggiravano attorno al 93,5% nel caso dei pazienti del gruppo 1, 81% del gruppo 2 e 78% del terzo gruppo.

I numeri dimostrerebbero dunque come l’attività sessuale faciliti l’espulsione spontanea dei calcoli uretrali con un’efficacia addirittura superiore a quella svolta dai farmaci.

Anche gli esperti della Società Italiana di Andrologia sono concordi sui benefici effetti dell’attività sessuale contro i calcoli. Secondo i nostri connazionali però la loro espulsione sarebbe legata al movimento meccanico del rapporto sessuale e all’azione delle endorfine (ormoni del piacere), mentre i colleghi turchi parlano di liberazione di ossido nitrico, tipica dell’erezione maschile.

In conclusione, se il sesso si rivela un valido aiuto per sconfiggere i calcoli renali, restano gli studi che evidenziano come si tratti di una tra le patologie più dolorose a livello urologico. In attesa quindi di riuscire ad espellere il fastidioso “sassolino”, Akis®, terapia sottocutanea intramuscolo e disponibile nei bassi dosaggi da 25mg e 50mg (accanto ai tradizionali 75mg), assicura un’azione rapida, più pratica e di più semplice esecuzione contro il dolore.

 

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.