Tumore della prostata: scoperta l’efficacia della biopsia liquida

Redazione 27 febbraio 2017 0
Tumore della prostata: scoperta l’efficacia della biopsia liquida

Per diagnosticare l’eventuale presenza di tumori, incluso il carcinoma prostatico, e verificare la risposta del cancro alle terapie utilizzate non saranno più necessari metodi che ricorrono a bisturi o biopsie invasive: con la scoperta della biopsia liquida basterà un semplice esame del sangue.

Si tratta di un metodo innovativo in grado di riconoscere e analizzare le tracce rilasciate nel sangue dai tumori e che potrebbe favorire la personalizzazione delle terapie anti-cancro. Ad assicurarne l’efficacia sono stati l’Istituto Superiore di Sanità e l’Università Cattolica di Roma che hanno condotto una ricerca su circa 40 pazienti affetti da tumore della prostata.

Lo studio ha analizzato l’efficacia della biopsia liquida su vescicole (sacche di proteine rilasciate dalle cellule per segnalare il tessuto a cui appartengono), tessuti dei pazienti e modelli pre-clinici di laboratorio. Grazie alla tecnica sviluppata dai ricercatori, è stato scoperto che individuando le caratteristiche molecolari delle vescicole rilasciate nel sangue dai tumori, è possibile verificare la presenza della patologia, stabilirne lo stato di avanzamento e valutare la risposta delle terapie. Il tutto con una precisione del 99%.

Sebbene si tratti di una scoperta che deve ancora essere provata su un campione più esteso (è in programma la sperimentazione di questo nuovo approccio in ambito internazionale su un campione di mille pazienti), gli esperti parlano di una scoperta significativa, in grado di individuare anche quali farmaci hanno maggiore probabilità di funzionare.

In attesa che questa tecnica sperimentale diventi un esame clinico che possa essere adottato dagli ospedali italiani e non solo, la prevenzione rimane una pratica indispensabile per individuare per tempo la presenza del cancro della prostata. Fondazione PRO, in collaborazione con il Comune di Napoli e con l’Ordine dei Farmacisti della Campania, darà il via ad una importante campagna di sensibilizzazione e prevenzione per la salute maschile dal titolo “Il tempo è salute”. Dal 1 marzo (giorno in cui si terrà la conferenza stampa di questo progetto che si inserisce in un’iniziativa ancora più ampia chiamata “Primavera della prevenzione”) fino ai primi giorni di aprile, l’Unità Mobile di Urologia della Fondazione PRO inaugurerà il suo tour per lo screening gratuito delle malattie urologiche su tutto il Comune di Napoli. Il primo marzo (e poi il 19 marzo) il Maschio Angioino si colorerà di azzurro e vedrà la presenza del camper di Fondazione PRO in Piazza Carità per toccare, nelle date successive, altri punti della città.

E’ inoltre possibile sostenere l’impegno e l’amore che Fondazione PRO mette a disposizione dell’informazione e della prevenzione del tumore della prostata.

Appuntamento dunque nelle piazze di Napoli per dire insieme, “napoletani… fate prevenzione!”.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.