Una birra al giorno protegge il colesterolo “buono”

Redazione 22 novembre 2016 1
Una birra al giorno protegge il colesterolo “buono”

Con l’alcol è assolutamente vietato eccedere, ma se assunto in quantità moderata può anche svolgere funzioni benefiche sul nostro organismo.

I primi ad affermarlo sono gli specialisti che spesso consigliano un bicchiere di vino rosso al giorno durante i pasti. Ed oggi sembrano includere anche la birra tra le bevande che possono rivelarsi utili per il nostro benessere, soprattutto per tenere sotto controllo il colesterolo.

Fermo restando che l’utilizzo di Colesia®, integratore a base di steroli e stanoli vegetali, rimane la soluzione più efficace per combattere livelli mediamente elevati di colesterolo “cattivo”. Colesia® infatti, nella sua pratica formulazione in capsule molli (softgel) priva di glutine e lattosio, incorpora le micelle a livello intestinale e ne riduce l’assorbimento con risultati di abbassamento del colesterolo LDL che variano dal 10 al 33%. E in più, rispetto ad altri prodotti (yogurt compresi) ha la garanzia di essere prodotto direttamente da una casa farmaceutica.

Una birra piccola al giorno fa bene al colesterolo buono

In occasione dell’incontro annuale dell’American Heart Association’s Sessions Scientific (AHASS), i ricercatori della Pennsylvania State University hanno spiegato i positivi effetti della birra.

Nello specifico, hanno illustrato come 0,2 litri di birra al giorno (che corrisponde circa ad una pinta) possano aiutare a prevenire le patologie cardiovascolari.

A questa conclusione si è giunti grazie ad uno studio durato circa sei anni nel quale è stato monitorato un gruppo di quasi 80.000 adulti sani, analizzando gli effetti del consumo moderato di alcol sulle lipoproteine ad alta densità (HDL) e sul colesterolo. Coloro che hanno bevuto birra senza eccedere (una o due pinte per gli uomini, una nel caso delle donne), hanno regolarizzato i livelli di colesterolo rispetto a coloro che non la consumavano affatto. In particolare, si è evidenziato un rallentamento del declino del colesterolo buono (HDL) che gioca un ruolo determinante nel mantenimento della salute del sistema cardiocircolatorio: permette infatti lo smaltimento del cosiddetto colesterolo cattivo. Ne consegue la sua capacità di prevenire infarti ed altri disturbi associati all’ipercolesterolemia.

Un motivo in più per amare la birra, senza però mai dimenticare la moderazione!

Un commento »

  1. Michele 23 novembre 2016 at 17:53 -

    Bè tutte le cose che “fanno male” almeno per qualcosa fanno anche bene! Però questa cosa della birra proprio non la sapevo.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.