Una borsa di studio contro il dolore

Redazione 8 gennaio 2015 0
Una borsa di studio contro il dolore

Contrastare il dolore acuto e offrire ai pazienti strumenti terapeutici sempre più personalizzati e sicuri.
Questo l’obiettivo dei progetti presentati a Roma da giovani ricercatori e clinici, in risposta a una borsa di studio istituita dalla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT) e con il sostegno non vincolante di IBSA Farmaceutici.

Il bando chiedeva più precisamente di sviluppare un progetto innovativo sulle applicazioni cliniche e sull’utilizzo della nuova formulazione di diclofenac con HPßCD iniettabile sottocute.

Il diclofenac è uno dei farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) più impiegati al mondo e i progetti dovevano esplorare le possibilità offerte dalla nuova formulazione nella patologia dolorosa dell’apparato muscolo-scheletrico.

Il 20 novembre, a Roma (guarda la cerimonia di assegnazione), sono stati premiati 3 progetti: la prima borsa di studio di 15.000 euro è stata vinta da Eugenio Chiarello, Ospedale dell’Angelo a Venezia; la seconda, di 7.500 euro, è andata ex-aequo a Davide Blonna, Istituto Mauriziano di Torino e a Umile Giuseppe Longo dell’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.