Yogurt contro il colesterolo alto: è davvero efficace?

Redazione 27 aprile 2016 0
Yogurt contro il colesterolo alto: è davvero efficace?

Il colesterolo alto è una delle principali cause di rischio cardiovascolare che, in associazione ad altri fattori come ipertensione, fumo e glicemia alta, può provocare importanti danni alla nostra salute. Fare scelte alimentari corrette seguendo una dieta sana e uno stile di vita dinamico diventa quindi determinante per il benessere dell’organismo.

Secondo diversi studi, la dieta mediterranea è in grado di ridurre fino al 70% la mortalità legata a malattie di natura cardiovascolare: il consiglio è quello di privilegiare verdura, legumi e cereali, considerati per eccellenza gli “amici del cuore”, mentre è bene limitare il consumo di uova a 2 volte a settimana. Da eliminare invece l’uso di grassi come burro e margarina.

Particolare attenzione deve inoltre essere data allo yogurt, definito in molti casi “cibo anti colesterolo”. Dal supermercato alla farmacia, sono disponibili diverse formulazioni di questo prodotto che contribuisce a ridurre l’ipercolesterolomia (si parla di 10-12% di colesterolo più basso con 2ml di yogurt al giorno), eppure una precisazione merita di essere fatta: in molti casi i prodotti disponibili sono studiati per mantenere i livelli di colesterolo bassi e facilitare la metabolizzazione dei lipidi, ma ad essere trascurato è l’aspetto metabolico della sintesi e dell’ossidazione che con l’avanzare dell’età tendono ad essere prodotti in eccessiva quantità.

Colesia®, a base di steroli e stanoli vegetali, si dimostra un’efficace soluzione in grado di incorporare le micelle a livello intestinale e, di conseguenza, ridurne l’assorbimento con risultati di abbassamento del colesterolo LDL che variano dal 10 al 33%. La sua formulazione in capsule molli (softgel) e l’assenza di glutine e lattosio, garantiscono sicurezza ed efficacia ad una sempre più ampia fascia di pubblico. Come ci spiega il Dott. Pietro Putignano, Specialista in endocrinologia e Malattie del Ricambio presso l’Azienda Ospedaliera S. Gerardo di Monza, “la dieta può non essere sufficiente in alcune classi di pazienti, soprattutto in coloro che presentano una dislipidemia severa su sfondo genetico-familiare”.

In conclusione, accanto ad una dieta equilibrata e ad un sicuro integratore alimentare come Colesia®, l’esercizio fisico resta un alleato vincente per la prevenzione di numerose patologie dell’apparato cardiocircolatorio. Saranno sufficienti 30 minuti di camminata o corsa, ad intensità moderata, come: camminata, per contribuire ad un miglioramento della pressione sanguigna.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.