“Lo iodio non va in vacanza”: la Campagna estiva SIEDP

Redazione 9 luglio 2015 0

 

Continua la Campagna di informazione promossa da SIEDP – Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica per prevenire la carenza di iodio in pediatria, lanciata con successo a ottobre 2014 nelle scuole di tutto il territorio nazionale e che, come annuncia il titolo, continua d’estate, proprio perché “lo iodio non va in vacanza”.

La Campagna prevede una serie di indicazioni pratiche per una alimentazione mirata a fornire all’organismo il corretto apporto di iodio.

I cibi “estivi” ricchi di iodio (oltre a pesce, crostacei e molluschi, che rimangono la base della prevenzione tutto l’anno) consigliati:
– mirtilli rossi
– yogurt biologico
– fagioli ed alghe
– aglio, cipolle
– semi di sesamo e girasole, ricchi di selenio e riequilibratori della tiroide.

Bollino rosso, invece, ai cibi che bloccano l’assunzione di iodio e limitano la capacità della tiroide di regolare il metabolismo:
– soia
– spinaci
– cavoli
– ravanelli
– spinaci
– mandorle, pinoli, nocciole ed arachidi.

Come evidenziato dai dati OSNAMI e dell’Istituto Superiore di Sanità, il nostro Paese è ancora a carenza iodica. Prevenire tale carenza a tavola è quanto raccomandano gli Specialisti, ed è infatti stato al centro delle attività promosse quest’anno durante la Settimana Mondiale della Tiroide.

Lo iodio riveste un ruolo fondamentale per lo sviluppo cognitivo del bambino, a partire dall’età pre-natale, pertanto le donne in gravidanza devono assumere la corretta quantità di iodio, anche per prevenire patologie tiroidee che nelle donne sono più diffuse. Ad affermarlo il Prof. Mohamad Maghnie, Presidente SIEDP in occasione della presentazione della campagna estiva.

Guarda la video intervista con il Prof. Maghnie. 
Scarica la locandina
Vai al sito della Campagna SIEDP

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.