E’ emersa dal Congresso ERS 2014 qualche novità a proposito degli inalatori per le patologie respiratorie?

Redazione 6 gennaio 2015 0

Prof. Leonardo Fabbri
Direttore della Clinica di Malattie dell’Apparato Respiratorio
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Sì, la terapia delle più frequenti malattie respiratorie (Asma, BPCO, Fibrosi Cistica, Bronchiettasie) è prevalentemente inalatoria, se non esclusivamente in caso di Asma e BPCO. E quindi gli strumenti con cui si erogano i farmaci sono strumenti molto importanti e, al di là di come appaiono, della loro semplicità, in realtà hanno dietro una tecnologia molto sofisticata e diventano sempre più semplici, sempre più attendibili nella loro erogazione e più importante, ci sono delle nuove tecnologie, presentate qui al meeting, in cui si è dimostrato di poter mettere più farmaci, alte dosi di farmaci, in questi device che permettono trattamenti topici sempre più aggressivi, sempre più efficaci e con minori effetti collaterali. Quindi sì, è uno degli aspetti da noi considerato un po’ noioso, perché lo diamo per garantito ma che in realtà sta marciando ad alta velocità nello sviluppo di nuove tecnologie.

Lascia un commento »

Ok

Il nostro sito web fa uso di cookies per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più su come utilizziamo i cookies e come gestirli, leggi la nostra informativa sui cookies.